Pax 3 vs Davinci IQ | Qual'è il migliore? | IlVaporizzatore.com

Pax 3 vs Davinci IQ | Qual’è il migliore?

pax3 vs davinci iq

La sfida Pax 3 vs Davinci IQ è molto attesa dagli appassionati del mondo della vaporizzazione.
Quale dei due conviene comprare? Quale la migliore qualità del vapore?
Bene, vediamo un po’ quale vaporizzatore, tra il Pax 3 [leggi la recensione] e il Davinci IQ [leggi la recensione] uscirà vincitore.

Pax 3 vs Davinci IQ | Caratteristiche

 Pax 3Davinci IQ
Metodo di vaporizzazione:ConduzioneConduzione
Puoi vaporizzarci:Erbe, concentratiErbe essicate
Qualità del vapore:
Qualità costruttiva:
Prezzo:169€249€
Velocità di riscaldamento:15 secondi45 secondi
Durata della batteria:90/105 minuti60 minuti
Garanzia:10 anni10 anni
Dove acquistare:Acquista quiAcquista qui

Pax 3 vs Davinci IQ | Dimensioni e portabilità

Sotto il punto di vista delle dimensioni, i due vaporizzatori si equivalgono: il Davinci IQ è leggermente più corto, il che permette di tenerlo completamente nel palmo di una mano.
Il Pax 3 invece è più stretto, ed ha dalla sua anche il vantaggio di peso: 90 grammi contro i 145 del Davinci IQ.

pax 3 vs davinci iq dimensioni

Bisogna anche dire che il Pax 3 sembra quasi un semplice contenitore inerte tanto passa inosservato, se lo si guarda distrattamente: quasi non si capisce dov’è il tasto di accensione e questo nell’uso all’aperto in spazi pubblici può essere d’aiuto.

La qualità costruttiva è simile e molto buona in entrambi i casi; i vaporizzatori danno una sensazione di qualità quando vengono maneggiati e il peso in più del Davinci IQ amplifica questa sensazione.

Pax 3 vs Davinci IQ | Batteria e durata

Mediamente la vita della batteria su un Pax 3 completamente carico varia tra i 90 e 100 minuti circa, a seconda della temperatura impostata. La ricarica completa della batteria avviene in un’ora e mezza circa.

Il Davinci IQ ha una durata leggermente minore, circa 60 minuti, ma ci metto molto di più per ricaricarsi; può arrivare anche a 4 ore.

Attenzione però: il Davinci IQ ha il vantaggio di avere una batteria estraibile, che si può quindi cambiare con una di riserva che vi siete portati dietro. Potenzialmente quindi, ha una durata molto superiore al Pax 3.

Inoltre il Pax 3 ha bisogno della sua basetta specifica per caricarsi, mentre al Davinci IQ basta il classico cavo micro USB da smartphone.

Pax 3 vs Davinci IQ | Qualità del vapore

In questo campo il Davinci IQ si prende una leggera rivincita sul suo rivale. Nonostante la qualità del vapore sia ad un livello simile (ovvero molto buono) per entrambi i vaporizzatori, il vapore prodotto dal Davinci IQ è leggermente più fresco, a parità di temperatura.
Questo significa che il Pax 3 tende a surriscaldarsi un po’, specie nell’utilizzo prolungato.

I tempi di riscaldamento sono nettamente a favore del Pax 3, con il quale si possono anche vaporizzare concentrati.

pax3_vs_Davinci_iq_camera_di_vaporizzazionepax3_camera_di_vaporizzazione

Vuoi saperne di più?

Ti interessa un vaporizzatore ma non sai quale segliere?

Pax 3 vs Davinci IQ | Le app

Dedichiamo un paragrafo alle app per smartphone che sono state create per controllare la temperatura di questi due vaporizzatori.
Entrambe le app permettono di creare profili personalizzati con set di temperature diverse; devo dire che a parte il piacere di “giocare” con le varie funzioni, non ho trovato questa caratteristica così utile.
Inoltre, mentre il Davinci IQ si può utilizzare in tutte le sue modalità di temperatura senza l’uso dell’app, il Pax 3 permette di utilizzare “solo” 4 profili preimpostati di temperatura attraverso il tasto del vaporizzatore: se volete cambiare qualcosa, potrete farlo esclusivamente attraverso la app.

Pax 3 vs Davinci IQ | La scelta

Il Pax 3 ha dalla sua un tempo di riscaldamento molto veloce, può vaporizzare concentrati ed è perfetto per passare inosservato, grazie al su design pulito e non appariscente.
Dall’altra parte, il Davinci IQ produce un vapore leggermente migliore e, benchè la durata della singola batteria sia minore, è possibile cambiare batterie al volo e dargli una durata potenziale di parecchie ore.
Il prezzo è pari, non rimane quindi che basarvi sulle vostre preferenze per fare una scelta.

Una scelta difficile dunque: voi cosa avete scelto, o cosa scegliereste? Per quanto mi riguarda preferisco il Pax 3, ma è proprio una questione di sfumature.
Fateci sapere cosa ne pensate!

Buona vaporizzata!

[Aggiornamento Ottobre 2017]: con i nuovi ritocchi al listino, Pax 3 è in netto vantaggio di prezzo, al momento.

Non sai di cosa sto parlando?

Se sei un novellino del mondo della vaporizzazione, ti può essere utile leggere uno di questi articoli:

Vota questo articolo
[Totale: 11]

2 commenti

Baicche Maggio 27, 2018 at 8:03 pm

Ciao

vorrei acquistare il mio primo vaporizzatore, ed ero indeciso proprio tra pax 3 e davinci iq, la mia domanda è volendo comprare un vaporizzatore che mi sostituisca la classica fumata, magari anche più sessioni in un giorno quale modello è il migliore per me ? tengo in considerazione anche altri modelli. Le caratteristiche per me inmancabili sono portabilià e qualità del vapore.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Maggio 27, 2018 at 9:35 pm

Ciao,
tra i due io mi sono trovato meglio con il DaVinci.
Ultimamente mi sto trovando bene con il Linx Gaia e ti consiglio anche l’Arizer Air 2

Reply

Commenta

Grazie per aver condiviso i nostri contenuti. Ancora un piccolo sforzo e la tua giornata sarà completa!