Migliore vaporizzatore portatile | [Marzo 2019] | IlVaporizzatore.com

Migliore vaporizzatore portatile [Marzo 2019]

miglior vaporizzatore portatile

Migliore vaporizzatore portatile per erba: non avete la minima idea di quale scegliere? Bene, vi aiutiamo noi, con questo articolone che, spero, vi toglierà ogni dubbio: capiamo qual’è il migliore vaporizzatore portatile.

PS: I prezzi sono aggiornati automaticamente ogni giorno, per i due migliori vape shop italiani.

CaratteristicaModello
Miglior compromessoCrafty
Migliore qualità del vaporeFirefly 2
Discrezione/portabilitàPax 3
Migliore solo per erbaDaVinci IQ
Migliore 3 in 1 (erbe/concentrati e oli)Haze Square Pro
Durata della batteriaMighty
Miglior vaporizzatore per concentratiPuffc Pro 2
Miglior vaporizzatore senza batteriaVapCap
Migliore sotto i 200 €Vari modelli
Migliore sotto i 100 €Vari modelli

Migliore vaporizzatore portatile, ecco i candidati:

Miglior compromesso

Parametri di valutazione: Portabilità, Qualità del vapore, Facilità d’uso, Design/Durata

Crafty (2017/v2)


migliore vaporizzatore portatile

Il Crafty è il fratello minore del Mighty, recensito da noi qualche tempo fa.
E’ un vaporizzatore che utilizza principalmente la tecnologia della convezione per scaldare l’erba, con un range di temperature che vanno da 40 a 210 gradi centigradi.

Grazie all’utilizzo della convezione, produrrà un vapore di ottimo gusto e decisamente piacevole per la gola, non provocando nessun disturbo durante la fumata.

Molto piccolo e compatto, si può tenere in tasca e sta nel palmo della mano.
Dal 2017 è in commercio la versione V2, che ha migliorato la durata della batteria e la gestione dell’energia, aumentando così l’autonomia, che era il tallone di achille di questo modello. [Recensione]

 

Migliore vaporizzatore portatile per

 qualità del vapore

Parametri di valutazione: Gusto, Densità, Temperatura

Firefly 2


firefly-2-vaporizzatore

Quando si tratta di qualità del vapore, il Firefly 2 non è secondo a nessuno, nella nostra classifica dei migliori vaporizzatori portatili.Con questo vaporizzatore a convezione è possibile utilizzare anche concentrati e oli, e anche con questi produce una qualità del vapore ottima e quasi vellutata.

Si riscalda in 5 secondi, e produce immense nuvole di vapore; il suo utilizzo è semplice, quindi anche un novizio può utilizzarlo senza problemi, mentre l’esperto lo ama a causa della sua ottima vaporizzazione.

La batteria è intercambiabile e i ricarica in circa 45 minuti.

In caso lo portiate fuori casa per lunghi periodi, tipo al campeggio o ad un concerto, vi consiglio di procurarvi una batteria extra, in modo da averne una sempre carica. [Recensione]

 

Migliore vaporizzatore portatile per

discrezione/portabilità

Parametri di valutazione: Dimensioni, Peso, Portabilità, Discrezione

Pax 3


Pax 3 recensione

Il Pax 3 è un’evoluzione del precedente vaporizzatore Pax 2 [ora in offerta a 148€], è più veloce nel riscaldamento, più leggero e vaporizza anche i concentrati adesso.
E’ il migliore vaporizzatore portatile per quanto riguarda la portabilità e la discrezione.Infatti il Pax starà larghissimo nelle vostre tasche, e si nasconde completamente nel palmo della mano ed è anche molto leggero.
La qualità del vapore è buona, soprattutto considerando le dimensioni: utilizza la tecnologia a conduzione.Ha 10 anni di garanzia.
I difetti sono, come per il Pax 2, una leggera resistenza nel flusso del vapore quando si inspira. [Recensione]

 

Migliore vaporizzatore portatile

per le erbe essiccate

Parametri di valutazione: Migliore vaporizzatore per la sola erba

DaVinci IQ


Il Davinci IQ è moderno, compatto, stiloso e produce un vapore di ottimo gusto e densità.Ha una garanzia di 10 anni, una batteria estraibile ed è possibile controllare la temperatura ed altri parametri attraverso un app sul nostro smartphone. [Recensione]

Se cercate un vaporizzatore dedicato unicamente all’erba, siete nel posto giusto.

 

Migliore vaporizzatore portatile

3 in 1 (erbe/concentrati e oli)

Parametri di valutazione: Capacità di vaporizzare erbe, concentrati e oli

Haze Square Pro


Haze_Square-pro-vaporizzatore-erba

Il vaporizzatore Haze Square Pro (evoluzione dell’Haze V3, non più in commercio) è il primo ad utilizzare un sistema a vassoio, brevettato; il vassoio ospita 4 capsule, ognuna caricabile con una sostanza diversa.
Ruotando il vassoio, si può cambiare sostanza al volo.
E’ possibile utilizzarlo con erbe, oli e concentrati, ottenendo sempre un vapore di ottima qualità e ne produce un bel volume, per la gioia degli appassionati creatori di nuvoloni; utilizza la tecnologia a convezione.Il range di temperature selezionabili per questo modello parte da 170 fino a 220°C.Infine, lo Square Pro si ricarica in meno di 45 minuti. [Recensione]

 

Migliore vaporizzatore portatile per

durata della batteria

Parametri di valutazione: Migliore durata media della batteria (dalla max carica)

Mighty


Mighty vaporizzatore

Come letto all’inizio, il Mighty è il fratellone del Crafty, per il quale si differenzia, per lo schermo a led, ma non solo.
La batteria più grande gli permette, a costo di un po’ di portabilità, di poter durare quasi 2 ore, se usato con accortezza.La qualità del vapore è ottima e il vaporizzatore è robusto e di facile uso: infatti il comodo display ci indica la temperatura impostata e lo stato della batteria.I contro del Mighty sono le dimensioni un po’ troppo abbondanti rispetto ai concorrenti portatili ed il fatto che la batteria però, può essere ricaricata solo dalla presa della corrente. [Recensione]

 

Migliore vaporizzatore portatile per concentrati

Puffco Pro 2


puffco_pro2_vaporizzatore

Il Puffco Pro 2 è specializzato nell’utilizzo di concentrati, quindi perfetto per tutti gli estimatori di hashish e dab. Questo vaporizzatore portatile a penna è compatto e con una tecnologia coil-less: la sua camera di vaporizzazione è in ceramica e non mette in contatto l’elemento riscaldante con la sostanza che vogliamo vaporizzare.
Il risultato è simile ad un misto di tecnologia a conduzione e convezione, cosa che dona al vapore un gusto perfetto.Il Puffco Pro 2 non è adatto a vaporizzare erbe, liquidi e oli.

Migliore vaporizzatore portatile sotto i 200 €

Parametri di valutazione: Come da titolo 🙂

In realtà, le opzioni che si hanno per un vaporizzatore sotto i 200 euro per sceglier il migliore vaporizzatore portatile sono diverse: ecco qualche suggerimento.

Linx Gaia


linx gaia vaporizzatore

Ultimo arrivato ma probabilmente il migliore sotto i 200€: questo vaporizzatore è al 100% a convezione, possiede una innovativa camera di vaporizzazione al quarzo, e permette aspirare con pochissima resistenza, quasi senza sforzo; aggiungiamo anche un ottimo design e materiali di qualità.
La batteria potrebbe durare un po’ più a lungo, ma glielo si può perdonare. [Recensione]

Boundless CFX


Boundless CFX Vaporizzatore Erba

Il Boundless CFX [recensione], è un ottimo vaporizzatore portatile, con un’ ottima qualità di vapore, e una durata delle batterie invidiabile.
Fondamentalmente è un gradino sotto il Mighty, di cui ricorda le fattezze e il display, ma la differenza di prezzo è notevole; rimane un ottimo compromesso tra qualità e prezzo, nella sua fascia. [Recensione]

Arizer Solo 2


L’Arizer Solo 2 è un vaporizzatore portatile con una ottima qualità del vapore, con una batteria al litio ricaricabile e di discreta durata.E’ l’evoluzione del Solo, ed è migliorato sotto tutti gli aspetti: ora ha un fantastico rapporto qualità/prezzo.

Flowermate V 5.0s Pro


migliore vaporizzatore portatile

Questo vaporizzatore è l’evoluzione del V 5.0, con un display a led per il completo controllo sulla temperatura di vaporizzazione.Buona qualità del vapore, e discreta durata della batteria.

Boundless CFV (V2)


Il CFV è uno dei pochi vaporizzatori portatili ad essere 100% a convezione. Garantisce quindi una assoluta purezza del vapore e 0 rischi di combustione.E’ in vendita adesso la versione aggiornata che comprende le seguenti migliorie:

  • Camera in acciaio inox non rimovibile
  • Nuova guarnizione con rete per il boccaglio
  • Doppia batteria 19350 interna

 

Migliore vaporizzatore portatile sotto i 100 €

Parametri di valutazione: Come da titolo 🙂

Ecco alcuni modelli ottimi per iniziare e per chi ha un budget limitato.

Storm


Questo vaporizzatore per erba è noto per il suo rapporto qualità/prezzo, e per la possibilità di vaporizzare anche concentrati. [Recensione]


* spedizione gratuita

Boundless CFC 2.0


Il nuovo vaporizzatore per erba economico della famiglia Boundless è un buon compromesso per chi vuole iniziare a vaporizzare: semplice da utilizzare, display LCD e 3 anni di garanzia. [Recensione]



* spedizione gratuita

Flowermate Aura


L’Aura è un ottimo vaporizzatore per erba nella sua fascia di prezzo: discretamente potente, vaporizza erbe concentrati e oli e con una buona durata della batteria. [Recensione]


* spedizione gratuita

G Pen Elite


Compatto, discreto e con l’innovativa camera in ceramica: il G Pen Elite è un vaporizzatore portatile divenuto molto apprezzato per le sue qualità. [Recensione]



* spedizione gratuita


Migliori vaporizzatori senza batteria

I vaporizzatori VapCap hanno la caratteristica di essere privi di batteria, infatti basta un normale accendino per poterci gustare la nostra erba. E’ un bel vantaggio non doversi preoccupare mai della batteria rimasta, ed inoltre sono estremamente portatili. Leggi qui le caratteristiche della gamma e qui la recensione del VapCap Orginal. [Recensione]


* spedizione gratuita
Tra gli ultimi arrivati tra i vaporizzatori senza batteria è doveroso citare la serie Sticky Brick: costruiti con cubetti di legno magnetizzati, sono vaporizzatori portatili senza batteria 100% a convezione: garanzia quindi di un vapore gustoso e naturale.
Tra l’altro sono di ottima fattura, quasi dei pezzi di artigianato.

 

Sei ancora indeciso?

Le opzioni sono molte e decidere può diventare complicato: se non sai come scegliere per il tuo acquisto, scrivi pure a info@ilvaporizzatore.com, basandoti su queste domande:

  • Hai mai usato un vaporizzatore?
  • Quanto vuoi spendere?
  • Lo userai da solo o in gruppo?
  • Quanto è importante la durata della batteria?
  • Hai bisogno che sia discreto?
  • Lo utilizzerai per lunghe sessioni o vuoi qualcosa di veloce?

In conclusione, non esiste il migliore vaporizzatore portatile in senso assoluto: come avete letto, ognuno eccelle in un particolare campo e comunque la preferenza varia sempre a seconda delle preferenze personali e dei gusti.

Infine, qual’è secondo voi il migliore vaporizzatore portatile? Fatecelo sapere.

Buona Vaporizzata!

Vota questo articolo
[Totale: 87]

97 commenti

Matteo Marzo 23, 2019 at 4:04 am

Salve, stavo per acquistare un Haze Square Pro, ma ho saputo dai gestori di Vaposhop che la Haze Technologies è appena fallita, il loro sito è offline e anche l’applicazione sembra quindi non più usufruibile. Anche la garanzia di 10 anni è adesso totalmente inutile. Mi sembrava giusto informarvi così che possiate aggiungere queste info alla descrizione. Vorrei inoltre sapere cosa ne pensate di un vaporizzatore che non è nella vostra lista, il Ghost MV1. Avrei in mente di acquistarlo perchè sembra un top di gamma per quanto riguarda i vaporizzatori a convezione.
Buon lavoro. 😉

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Marzo 23, 2019 at 5:38 pm

Ciao, grazie dell’informazione, verificheremo al più presto.
Per quanto riguarda il ghost, è sicuramente ottimo, unica pecca è che è un po’ voluminoso.

Reply
Roberto Febbraio 27, 2019 at 5:13 pm

Ciao, utilizzo con soddisfazione da un anno un Vapcap M, mi piacerebbe passare a qualche cosa di elettrico per avere un controllo maggiore della temperatura.
Fumo solo erbe e abitualmente da solo. Cerco una soluzione portatile con braciere molto piccolo, tipo quello del Vapcap (credo ci stia 0,1gr), di più non mi serve.
Budget max 100/110€.
Cosa consigliate

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 27, 2019 at 5:35 pm

Ciao,
ti posso consigliare questi due:
– il TopBond Novae 2 (su vaposhop a 89€)
– il FlowerMate V5 Nano (lo trovi su vaposhop a 109€)

Se ti serve altro chiedi pure!

Reply
Luca Febbraio 17, 2019 at 5:45 pm

Ciao,
vorrei comprare un vaporizzatore ma non so proprio quale prendere data la vasta scelta che c’è. Mi sarebbero molto utili dei consigli su cosa acquistare. Qual è il migliore vaporizzatore per questi requisiti?
-Lo userei solamente per fumare erba
-Non vorrei spendere oltre i 100 euro circa
-Lo userei principalmente solo ma a volte anche in gruppo
-Lo utilizzerei per delle sessioni abbastanza corte, che non sia una sessione troppo lunga
-La durata della batteria non è troppo rilevante dato che mi servirebbe per sessioni abbastanza corte

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 17, 2019 at 5:53 pm

Ciao, secondo quello che ci dici ti posso consigliare:
– Lo Storm, lo trovi qui ad 89€
– Il GPen Elite, lo trovi qui a 99€
– Il Boundless CF lo trovi qui a 109€

Tra questi tre io ti consiglio il CF, è quello che ha più autonomia, più potenza e verstilità ed è solo 9€ oltre il tuo budget.
Gli altri 2 sono comunque ottimi prodotti per la sola erba, forse il GPEn è in leggero vantaggio come qualità del vapore.

Se hai altre domande, scrivi pure.

Reply
Luca Febbraio 17, 2019 at 6:12 pm

In più si sente tanto la differenza tra un vaporizzatore a conduzione e uno a convenzione? tra il Boundless CF e Boundless CFX c’è tanta differenza? Perché se tra i due vaporizzatori c’è tanta differenza, per 30 euro circa in più piuttosto prenderei il CFX.
grazie in anticipo

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 23, 2019 at 1:28 pm

Ciao, il CF ed il CFX differiscono solo dal fatto che il CF non ha lo schermo lcd, per il resto sono identici.
Il vaporizzatore a convezione della serie “CF” è il CFV.

Reply
Simone Febbraio 14, 2019 at 12:13 am

Ciao a tutti io sono un ragazzo disabile con una malattia di charcot-marie-tooth è una neuropatia ereditaria mi è stata prescritta bedrocan permetto Io è da quando sono un ragazzino ho sempre fumato volevo sapere un buon vaporizzatore portatile sia per erba secca sia per hashish cioè la classica canna per intenderci… Spero qualcuno mi possa aiutare Grazie mille a tutti perché con questo i dolori il tremore è tante altre conseguenze sì tranquillizzano veramente tanto

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 14, 2019 at 11:15 am

Ciao, mi spiace per la tua condizione, ti auguro il meglio comunque.
Riguardo alla tua domanda, la scelta è ampia: una domanda prima di tutto, quanto vuoi/puoi spendere?

Reply
Giuseppe Gennaio 30, 2019 at 1:29 pm

Salve, sono nuovo nel mondo della vaporizzazione, stavo cercando un modello che mi permetta di essere abbastanza discreto (anche non troppo) che mi permetta di fare lunghe sessioni davanti al pc (per lavoro) e vorrei fare alcune domande: lascia molti odori? può dare la stessa sensazione a livello di tempistica come una fumata normale? (per esempio ogni 20 minuti prendo e mi faccio due tiri) oppure quando è riscaldata devo fumarmela tutta fino a quando non fa più vapore?
C’è molta differenza con il vaporizzatore senza batteria? grazie mille in anticipo!

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 30, 2019 at 2:43 pm

Ciao,
allora, partiamo dal presupposto che lunghe sessioni e discrezione non vanno molto d’accordo, in quanto più il vaporizzatore è compatto, meno materiale può contenere; per te è più importante la discrezione o la durata?
Detto questo, si può comunque vaporizzare in più tempi, non è necessario finire tutto una volta acceso, e questo vale un po’ per tutti i modelli.
Riguardo all’odore, è molto meno marcato, ma un minimo si sente comunque, ovviamente.
I vaporizzatori senza batteria a livello di qualità di vapore prodotto non sono inferiori, anzi, solo che al momento o sono molto piccoli (come i vapcap) o piuttosto ingombranti (tipo lo sticky brick).

Reply
Misk Febbraio 9, 2019 at 11:07 pm

Salve e complimenti per il sito , sono fumatore di sigarette, e vorrei un suggerimento per un vaporizzatore per uso diciamo esclusivo di oli e cristalli di CBD abbandonando il THC. L utilizzerei n serata per relax , dalle dimensioni contenute ma non eccessivamente vincolante, una 15 ina di svapate in due-tre sessioni serali,spesa valutabile.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 10, 2019 at 3:57 pm

Ciao,
ci sono diversi modelli che possono fare al caso tuo, qui trovi una lista.
Tra quelli che vedi nella lista la scelta dipende principalmente da quanto vuoi spendere.

Reply
Riccardo Di Massa Gennaio 12, 2019 at 5:16 pm

Per fortuna che ci siete voi a chiarire le idee a chi vuole cercare di intossicarsi un po’ meno. Se possibile approfitto della vostra esperienza e disponibilità. Cerco un vaporizzatore con le seguenti caratteristiche:
– utilizzabile con tabacco (l’erba non mi interessa)
– che produca meno combustione possibile (quindi credo sia buono a convezione)
– che comunque mi consenta di assumere nicotina (io fumo esclusivamente per facilitarmi nell’andare a bagno 🙂
– che duri senza problemi per un lungo periodo

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 12, 2019 at 5:58 pm

Ciao.
Tutti i vaporizzatori possono essere utilizzati con il tabacco, solo aspettati un sapore diverso rispetto alla classica sigaretta.
Ricordati di utilizzare un tabacco molto secco.
A questo punto dipende tutto da quanto vuoi spendere.

Reply
Riccardo Di Massa Gennaio 13, 2019 at 5:31 pm

grazie! posso spendere meno di 200 euro, ma basta che poi non si rompa o che non si scarichi la batteria senza possibilità di sostituirla. comunque lo userò circa tre volte al giorno e niente più, solo con tabacco, tenendolo sempre in casa. stavo pensando al Crater 420. che ne dici? che tabacco potrei usare? il Pueblo va bene?

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 13, 2019 at 8:52 pm

Il Crater non l’abbiamo ancora provato, ma ne ho sentito parlare bene.
Il Pueblo è ok.

Reply
Riccardo Di Massa Gennaio 14, 2019 at 5:29 pm

grazie!

Stefano Gennaio 2, 2019 at 12:01 pm

Buongiorno,
sarei propenso ad acquistare il Crafty, vaporizzo da solo e faccio poche sessioni al giorno. L’unico neo è la mancanza di tasti fisici per la regolazione della temperatura, è molto scomodo controllare il tutto tramite app.
Il Mighty di contro si ricarica esclusivamente con una presa elettrica, scomodissima per chi come me passa molto tempo fuori casa. Cerco un vapo che sia:
1. A convenzione (o combinato come i prodotti Storz);
2. Ricarica USB;
3. Lo uso solo per erbe;
4. NON importa la dimensione (esclusi i desktop);
5. Prezzo sotto i 300€
6. NON necessario, ma utile se presente, possibilità di vaporizzare tabacco.
Grazie mille.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 2, 2019 at 12:53 pm

Ciao,
ti potrei consigliare questi modelli (in ordine di prezzo):
– l’intramontabile CFX (su vaposhop a 149€), non è a convezione, ma ha un ottimo rapporto qualità prezzo
– il Linx Gaia (su vaposhop a 169€), a convezione
– l’Arizer Go (su vaposhop a 219€), ibrido
– il DaVinci IQ (su vaposhop a 239€), uno dei migliori come sapore

Il tabacco si può utilizzare con tutti i vaporizzatori, a patto che sia molto secco e di non aspettarsi gli stessi effetti della sigaretta “classica”.

Se hai altre domande fammi pure sapere.

Reply
STEFANO Gennaio 2, 2019 at 5:59 pm

Grazie ai vostri consigli ho ristretto il campo.
1- DaVinci IQ è un vapo dipendente dall’app per smartphone? Se sì, ahimè, non fa per me. Altrimenti sceglierò lui come qualità.
2- Perché mi consigliate il CFX rispetto al CFV?
3- Tra il linx Gaia e il CFX quale mi consigliereste come qualità del sapore, intensità ecc…?
4- Ultimamente sento parlare del Crater 420 e 420 mini, ma sul vostro sito non c’è traccia, potreste dirmi se lo avete provato?
Grazie mille per il vostro tempo.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 2, 2019 at 6:10 pm

Ciao ancora:
1 – il Davinci ha la possibilità di variare tramite app le impostazioni base di temperatura: infatti senza app ha 4 impostazioni fisse di temperatura + la modalità boost, tutte utilizzabili con il tasto del vaporizzatore. L’app ti serve per cambiar i parametri delle impostazioni.
Quindi puoi utilizzarlo anche senza telefono.
2- Il CFX è più potente (più volume di vapore) e un’autonomia un po’ più lunga; in effetti il CFV è stato aggiornato da poco quindi potrebbe essere una scelta valida.
3 – Sommando tutto direi il Gaia, anche se di poco
4 – Dovremmo provarli tra poco

Reply
STEFANO Gennaio 2, 2019 at 6:31 pm

Sommando tutto mi rimangono 3 scelte: DaVinci IQ, Gaia e Crater 420. Sull’ultimo mi fiderei esclusivamente di una vostra recensione. La sfida rimarrebbe tra i primi 2, ma preferisco aspettare e pensarci ancora un po’. Nel frattempo mi avete tolto un bel po’ di confusione, grazie ancora!

STEFANO Gennaio 3, 2019 at 8:40 am

Sto optando per il linx Gaia, potreste a questo punto consigliarmi gli accessori necessari? Non ne capisco molto essendo un novizio, ad esempio mi hanno incuriosito i filtri di scorta, si dovranno cambiare col tempo? E il bubbler in vetro a cosa serve? Ultima cosa, ma non meno importante, possiedo un grinder che macina bene, ma non finemente, credo che la dentatura sia diversa dai macinatori per vapo, cosa mi consigliate?

ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 3, 2019 at 12:30 pm

Ciao, il Gaia è un ottimo vaporizzatore.
I filtri tendono a sporcarsi, ma volendo se li pulisci regolarmente con una salvietta imbevuta d’alcool, non è necessario cambiarli.
Il bubbler è una sorta di mini filtro ad acqua, molto comodo perchè rende il vapore più “morbido” in gola.
Si, la finezza è importante, ma non esagerare: se troppo fine potrebbe bloccare i passaggi dell’aria, quindi ti consiglio di provare e vedere che risultati ottieni con il tuo.

Marco Dicembre 28, 2018 at 6:22 pm

Buonasera staff,
vorrei sapere come mai non avete recensito il Crater 420? E’ indicato come uno dei migliori vapo a convenzione con un prezzo non alto. Grazie.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Dicembre 29, 2018 at 8:39 pm

Ciao Marco,
siamo un po’ impegnati, ma uscirà anche la recensione completa del Crater.

Reply
Federico Dicembre 4, 2018 at 10:25 pm

Buongiorno e complimenti per le informazioni a breve acquisteró il mio primo vaporizzatore ho 2 preferiti chiedo a voi quale dei 2 da il vapore migliore Davinci IQ oppure mighty ? Grazie in anticipo continuate cosi

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Dicembre 5, 2018 at 1:52 pm

Ciao,
sono tutti e due ottimi vaporizzatori.
Il davinci è più compatto e stiloso, ma il mighty ha una autonomia maggiore ed è anche più versatile, ad esempio può essere utilizzato con i bong, con un piccolo adattatore.
Come qualità del vapore siamo più o meno allo stesso livello, forse darei un leggero vantaggio al mighty.

Se hai altre domande scrivici pure.

Reply
sephj Dicembre 11, 2018 at 3:33 pm

Sto comprando il davinci iq, sei sicurto che con il secondo “bocchino” incluso in confezione non si possa usare con i bong? ho scelto il davinci proprio per questo e per le batterie rimovibili….

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Dicembre 11, 2018 at 5:03 pm

Ciao,
quello che trovi nella confezione è da 10mm, ci sono adattatori per le entrate da 14mm, che sono sulla maggior parte dei bong.
Quindi, in teoria è possibile utilizzarlo, a patto che il bong abbia un tubo per il braciere da 10mm.
Comunque se lo acquisti dal nostro link, una volta che sei su namastevapes.it, nella categoria accessori davinci troverai l’adattatore 10/14mm. Se hai altri dubbi scrivici pure.

Reply
CHRISTOS Novembre 21, 2018 at 3:42 am

Salve,
Complimenti per l’articolo. Vorrei un vaporizzatore per fumare solo erba. Quello che mi interessa è la qualità di fumo e la batteria ovviamente. Mi ha attirato il DaVinci IQ però vorrei anche la vostra opinione. Grazie

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Novembre 21, 2018 at 10:56 am

Ciao e grazie,
il DaVinci IQ è sicuramente uno dei migliori vaporizzatori portatili; la qualità del vapore è ottima e ha anche le batterie estraibili, in modo da poterle cambiare al volo.
La batteria è una 18650, le puoi trovare online un po’ ovunque.

Reply
Franco Novembre 6, 2018 at 6:44 pm

Ciao, innanzitutto grazie per questa catalogazione di prodotti che devo dire è particolarmente esaustiva…avrei solo un quesito? Per quanto riguarda l’Haze Square (al quale sono parecchio interessato poiche si confà perfettamente alle mie esigenze) dove posso trovare liquidi/concentrati (legali) vari da fumare? Posso vaporizzare anche l’hashish?

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Novembre 6, 2018 at 7:04 pm

Ciao e grazie.
Si è possibile vaporizzare anche l’hashish senza problemi.
I liquidi e concentrati legali a base di CBD puoi trovarli online qui, oppure in qualsiasi smartshop in italia.
Occhio però che i liquidi nonsi possono vaporizzare con lo Square Pro.

Reply
davide Ottobre 30, 2018 at 8:22 pm

salve, complimenti per la spiegazione, vorrei capire quale conviene per mie esigenze, vi dico di me
– non ho mai usato il vaporizzatore
– utilizzerei soltanto erba
– ho capito che quelli a “convenzioni” sono migliore come qualità ma vorrei capire se davvero vale la pene spendere di più visto che non ho mai provato
– il budget è tra i 100/150 €
– utilizzerei soltanto in casa ma non vorrei una vaporizzatore enorme da tenere in mano
grazie mille
saluti

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Ottobre 30, 2018 at 8:49 pm

Ciao e grazie.
Viste le tue esigenze ti posso consigliare:
– il Boundless CF (che è un cfx senza schermo lcd, ma funziona ottimamente)
– l’AirVape X, compattissimo e dall’ottimo funzionamento anch’esso

se vuoi qualcosa a convezione c’è il Boundless CFV

Sono tutte ottime scelte, l’unica discriminante è il prezzo a questo punto.
Se hai altre domande scrivi pure!

Reply
Arnaldo Settembre 5, 2018 at 11:13 pm

Ciao! Ovviamente anche da parte mia complimenti per la tua dedizione e professionalità!
Ecco il mio identikit, vediamo qual è il vaporizzatore che mi consigli:
– mio livello: principiante, mai usato uno.
– Utilizzo: saltuario e puramente ricreativo.
– Erba e/o altro: direi principalmente erba, ma vorrei lasciarmi aperte altre porte. NOTA: ahimè molto spesso sono costretto a rifornirmi di erba “di strada”, è un problema con il vaporizzatore?
– In quanti: di solito siamo in 2, ma può capitare che si arrivi a 4.
– Predisposto per bong.
– A convezione (perché mi sembra di capire sia meglio).
– Prezzo: max 150 Euro. Disposto a salire solo se ne vale davvero, davvero la pena.
Grazie mille in anticipo!!!

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Settembre 6, 2018 at 10:11 am

Ciao e grazie.
Secondo quello che mi dici, mi sento di consigliarti questi due vaporizzatori:
– il sempreverde Boundless CFX (nella pagina troverai gli accessori, tra cui l’adattatore per bong cliccando sul link “Ancora (5)”): non è a convezione, ma è molto potente e vaporizza tutto.
– Il Boundless CFV (stesso discroso del cfx per quanto riguarda gli accessori): è a convezione, ma produce un volume un po’ meno “voluminoso” rispetto al CFX.
– Il nuovo Linx Gaia (stesso discroso del cfx per quanto riguarda gli accessori): è a convezione, veloce nel riscaldamento. Costa qualcosa di più, ma è un bel vaporizzatore.

Se hai altri dubbi, scrivici pure!

Reply
Arnaldo Settembre 6, 2018 at 3:59 pm

Grazie! Mi orienterei allora sul Gaia, domande:
– leggevo che puo’ tenere circa 0.3 grammi. Una volta finiti si puo’ aggiungere e ricominciare subito?
– come bong ad acqua posso usare Hypnos Zero bubbler quindi?
– Consigli qualche altro accessorio e perche’?
Grazie mille

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Settembre 6, 2018 at 4:41 pm

– Si, fino a che c’è batteria puoi fare quante sessioni vuoi.
– Esatto
– C’è questo https://www.vaposhop.it/vaporizer_accessoires/linx-waterpipe-adapter/ che è un adattarore, se nel caso hai già una qualsiasi pipa ad acqua/bong; l’altro come vedi dalle immagini si usa solo con quel vaporizzatore.

Grazie a te.

Reply
aldo Agosto 24, 2018 at 1:56 pm

Ciao,
complimenti per l’articolo veramente esaustivo,era quello che cercavo,però rimango sempre in dubbio su quale vaporizzatore possa fare per me.
Vorrei usare un vaporizzatore sia d’erba che cristalli (o concentrati) ricchi di cbd per curare attacchi di panico e stati d’ansia,visto che voglio vaporizzare mantenendo intatte le propietà,volevo sapere quale vaporizzatore fosse più indicato.
Per quanto riguarda il prezzo la mia fascia si aggira dai 200/300 euro circa e il vaporizzatore deve essere portatile,la discrezione non mi interessa..
Grazie mille!

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Agosto 24, 2018 at 3:23 pm

Ciao e grazie.
Io ti consiglieri, dato che le dimensioni non sono importanti per te, il Crafty o il Mighty.
Sono entrambi degli ottimi vaporizzatori, il Crafty è leggermente più compatto, il Mighty ha un’autonomia maggiore.
Per l’utilizzo di concentrati o cristalli con questi due vaporizzatori, ti consiglio di non mettere i concentrati direttamente sulla retina del braciere, ma utilizzare un “letto” di erba oppure utilizzare la capsula per liquidi che trovi nella confezione.

Se hai altre domande scrivici pure.

Reply
aldo Agosto 24, 2018 at 4:06 pm

Grazie per la celere risposta,ho visto che il crafty ha delle temperature piuttosto alte,ha la temperatura minima prefissata di 180°..
navigando un pò mi ero soffermato a vedere il Boundless Tera,che sinceramente non mi sembra male..secondo te può essere adatto alle mie esigenze?
grazie ancora

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Agosto 24, 2018 at 4:13 pm

Attenzione, la temperatura di default è di 180 gradi, ma si può regolare tranquillamente una più bassa.
Comunque anche il Tera è ottimo; rimangono validi i consigli per l’utilizzo di concentrati fatti per gli altri due modelli.

Reply
aldo Agosto 24, 2018 at 4:35 pm

Veramente molto gentile e professionale,sicuramente prenderò il Crafty.
grazie mille ancora e buon lavoro.

Matteo Agosto 7, 2018 at 4:56 pm

Ciao, innanzitutto complimenti per il post e il lavoro che avete fatto! Guida davvero molto completa ed esaustiva.

Nonostante questo ho ancora dei dubbi riguardo a quale vaporizzatore acquistare.

Premetto che lo andrei ad utilizzare sia per erbe che per concentrati, ho un budget di 150-200€~ e mi sarebbe piaciuto un modello a convezione che mantenesse un buon sapore e una quantità di fumo discreta.
Cosa mi consigliate? Grazie in anticipo!

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Agosto 8, 2018 at 8:39 am

Ciao e grazie.
In quella fascia di prezzo ti consiglierei il Tera o il linx Gaia, se vuoi rimanere sul 100% convezione.
Come ibridi ti direi anche l’Arizer Air 2 o l’Argo.
Se hai altre domande, scrivi pure.

Reply
Mariano Agosto 3, 2018 at 10:20 am

Buongiorno a tutti, per prima cosa grazie mille per le informazioni molto dettagliate su tutto il vostro sito, sono state perfette per la guida all’acquisto del mio vaporizzatore. Io ho scelto il grasshopper ed è spettacolare, l’unica domanda che volevo porvi è sulla possibilità di utilizzare un caricatore di batterie a luce solare perchè a me capita di stare giornate nei boschi e volevo capire se potrebbe essere un buon metodo di ricarica delle batterie.Garzie mille ancora e buona giornata

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Agosto 3, 2018 at 10:50 am

Ciao, sono contento che ti sia piaciuto, in effetti è un ottimo modello.
Non vedo controindicazioni nell’utilizzo di un caricabatterie solare, semplicemente potrebbe metterci un po’ di più.
Vai tranquillo.

Reply
Dario Luglio 29, 2018 at 11:53 am

Ciao,
complimenti per il sito, davvero utile ed esaustivo.
Volevo acquistare un boundless CFV, ma mi chiedevo se andasse bene anche per l’utilizzo con i cristalli.
Puoi aiutarmi?

Grazie

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Luglio 29, 2018 at 3:46 pm

Ciao,
per cristalli cosa intendi di preciso?

Reply
Dario Luglio 30, 2018 at 8:25 am

Ciao e grazie per la velocità nel rispondere.

Per cristalli intendo critalli di cbd puro.

Meglio il boundless CFV, CFX o Tera secondo te?

Ancora grazie

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Luglio 30, 2018 at 11:32 am

Ciao, figurati.
Si, non ci dovrebbe essere nessun problema, anche se onestamente non li ho mai provati.
Tra i 3 che hai elencato, vai di Tera al 100%; certo è più costoso, ma se il budget non è un problema non ci penserei un minuto.

Reply
Luca K Luglio 10, 2018 at 9:51 am

Salve,
intanto complimenti per il sito: esaustivo per molti aspetti. Personalmente sono nuovo alla vaporizzazione, ho comprato un modello ATMAN Pretty Plus a circa 50 euro che ovviamente non mi soddisfa al 100% ma era solo una prova. Poi ,guardando sul vostro sito,ho adocchiato il modello Firefly 2 perchè mi piace in molti aspetti:
– qualità della vaporizzazione
– a convezione
– poco ingombrante e molto efficiente in pubblico
però ho dei dubbi riguardo all’assenza di un display ed alla poca quantità di erba che ci si può mettere,che a quella cifra uno si aspetta la perfezione.
Cosa mi consigliereste secondo queste caratteristiche? e se possibile vorrei provarlo anche con tabacco appositamente molto secco.
Grazie per quello che fate.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Luglio 10, 2018 at 10:07 am

Ciao Luca.
In effetti il braciere del Firefly non è enorme, ma ti assicuro che è in linea con la capienza media dei portatili che ci sono in circolazione.
Per quanto riguarda il display: il Firefly ha 5 temperature preimpostate (171, 182, 193, 204, 215) selezionabili con il tasto, mentre se installi l’app sul tuo telefono puoi settarla grado per grado.
Un vaporizzatore dalle caratteristiche simili è il Mighty (anche se ibrido e non 100% convezione), o il Boundless Tera.
Il Firefly te consiglio caldamente, vedrai che passerai sopra a questi 2 difetti minori.

Reply
Luca K Luglio 10, 2018 at 11:29 am

Grazie mille! anche per la tempestività!
Avevo pensato anche ad un G Pen ELite (un po’ più economico),ne vale la pena secondo voi?

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Luglio 10, 2018 at 11:31 am

Figurati.
Nella sua fascia di prezzo il G Pen non è male, però a quel punto io sarei più per un Boundless CFX.

Reply
Michele Pernici Luglio 9, 2018 at 3:52 pm

Buongiorno,
sono in cerca di un vaporizzatore portatile da usare da solo e in gruppo di massimo 4 persone, che sia dotato quindi di buona autonomia, non si surriscaldi troppo e con una buona capienza di serbatoio sotto i 200€.
Avreste qualche consiglio? Grazie in anticipo

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Luglio 9, 2018 at 3:56 pm

Ciao,
anche se qualcosa in più di 200€ (219 per la precisione), ti consiglio molto il Boundless Tera.
Altrimenti ti consiglio di dare un occhio a questo articolo: https://ilvaporizzatore.com/scelta-vaporizzatore-erba-prezzo/

Ciao e grazie.

Reply
Domenico Pesce Maggio 30, 2018 at 4:47 pm

Buonasera tutti ragazzi,

complimenti per l’articolo.
è la prima volta che mi affaccio a questa soluzione, sono stato costretto poichè in seguito a due interventi alle corde vocali il mio medico mi ha categoricamente proibito il fumo.
Sono in cerca quindi di qualcosa che non stuzzichi il meno possibile le corde e la gola in genere, quale mi consigliate principalmente per questo motivo? per quanto riguarda gli altri parametri :Ho un budget massimo di 150 euro, fumo solo erba e la sera a casa ( ma voglio cmq un portatile), mi piace l’idea estetica della penna , non mi importa della batteria , la camera può anche non essere enorme .

grazie mille davvero

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Maggio 30, 2018 at 5:56 pm

Grazie per i complimenti, e veniamo alle tue domande.
Conta che un vaporizzatore arriva al massimo attorno ai 230° C, ma la sensazione iniziale è comunque diversa anche per i fumatori di lunga data e può risultare fastidiosa. Con il tuo problema ti consiglierei di dotarti di un bubbler, ovvero un filtro ad acqua per abbassare ulteriormente la temperatura.
Con il tuo budget mi sentirei di consigliarti questi modelli:
– il Boundless CFX
– l’Arizer Solo (questo modello tra gli accessori ha già un bubbler)
– il G Pen Elite

Se hai altre domande contattaci pure alla nostra mail info@ilvaporizzatore.com!

Reply
cobymatrix23 Maggio 8, 2018 at 4:29 pm

Ciao a tutti.
Volevo fare una domanda, so che ne sono state fatte molte simili ma ci tengo prima di acquistare ad essere sicuro di aver scelto il prodotto giusto.

Premetto che lo userei solo per erba e occasionalmente per hash, volevo passare al vapo per eliminare i problemi legati alla combustione. Il mio budget è variabile, diciamo che fino a 180 euro mi va bene, ma se per 20 euro in piu o giu di li posso avere un prodotto NETTAMENTE migliore non sarebbe un problema.
Le dimensioni è chiaro che più sono ridotte meglio è, ma non voglio rinunciare alla qualità della fumata solo per quello quindi anche li non è fondamentale come cosa. A questo punto quale prodotto mi consigliate? Vengo da molti anni di fumate tradizionali e non vorrei rischiare di acquistare un prodotto che non mi soddisfi (capisco benissimo che il tipo di fumata sarà differente). Io ero tentanto dal PAX2 oppure dal Boundless CFV.

Grazie mille!

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Maggio 9, 2018 at 2:56 pm

Ciao,
se ti piace il Pax, ti consiglierei di prendere direttamente il Pax 3.
Ti consiglio anche i nuovi Linx Gaia e Boundless Tera.

Reply
SATIV Aprile 17, 2018 at 2:36 pm

Ciao ho bisogno di un consiglio su un vaporizzatore che faccia un intenso vapore e nuvolone ….provengo dal PAX UNO per intenderci ed è da molto , ma non sono appagato per la quantità di vapore che produce…..consigliami qualcosa di veramente buono , che mi soddisfi ;). ciao cordiali saluti

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Aprile 17, 2018 at 4:45 pm

Ciao, non so quanto vuoi spendere, però ti posso condigliare(in ordine sparso):
Crafty o Mighty
– il Tera che è appena tornato ed è ora disponibile
– l’Arizer Go o Arizer Air II
– il Davinci IQ

Reply
Leonardo Aprile 3, 2018 at 9:20 am

Buongiorno, sono Leonardo, vi scrivo perché dovrò cominciare a vaporizzare del Bedrocan, farmaco prescritto dall’algologo per alcuni miei problemi fisici, neurologici, reumatologici ed oncologici, siccome non ho mai vaporizzato sono proprio in alto mare, necessito di un prodotto portatile, visto che dovrei poterlo portare in giro, ed inoltre, dovrei farlo al bisogno, oltre che una volta al giorno di sera in casa, siccome al momento non voglio comprare due prodotti, ma provare con uno e poi regolarmi, vorrei sapere cosa consigliate.
In attesa di una vostra risposta, vi auguro una buona giornata.

Reply
ilVaporizzatore Aprile 4, 2018 at 10:29 am

Ciao Leonardo,
innanzitutto auguri per la tua terapia.

Visto l’uso che ne devi fare, ti consiglierei di andare sul sicuro con qualcosa tipo Crafty o Mighty.

Poi dipende anche da quanto vuoi spendere, ovviamente. Se hai altre domande, facci sapere.

Reply
Leonardo Aprile 4, 2018 at 3:35 pm

Grazie, sono orientato sul Crafty, se mi trovo bene, poi comprerò anche l’altro da utilizzare in casa, anche perchè visto dal vivo, il Mighty non sembra proprio portatile.
Mille grazie, si accettano consigli su tutto l’argomento vaporizzazione, ciao.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Aprile 4, 2018 at 4:00 pm

Puoi farti un’idea sui vaporizzatori da tavolo qui.
Il Crafty ha un’ottima autonomia, ti potrà tornare utile quando lo porti in giro.

Reply
Leonardo Aprile 4, 2018 at 4:33 pm

La mia idea era portare in giro il Crafty, e di utilizzare in casa, in un secondo momento, il Mighty, non vorrei comprare niente di troppo ingombrante anche per la casa, quelli da tavolo mi sembrano eccessivamente ingombrante, anche perché, non condividerò il tutto, ma lo farò sempre in maniera privata.

Federico Febbraio 10, 2018 at 12:34 pm

Ciao,
intanto complimenti per l’articolo ed il lavoro, poi sto cercando di farmi un idea su quale vaporizzatore acquistare e vorrei chiarirmi un po’ le idee.
Sono un estimatore principalmente dei concentrati ma non disprezzo le erbe e vorrei acquistare qualcosa che mi consenta di gustarmi entrambi. Aggiungo in oltre che avendo avuto dei problemi ai polmoni vorrei eliminare totalmente la combustione e preferirei quindi un modello a convenzione.
Per questi motivi stavo pensando al vaporizzatore Haze V3 e avrei delle domande: è possibile utilizzare separatamente il sistema a conduzione e convenzione o funzionano in contemporanea? Il sistema a convenzione elimina totalmente la combustione? Più precisamente quali tipi di concentrati vi si possono inserire? Anche quelli più “commerciali” e facilmente reperibili? Lo consigliate? In alternativa (ho notato che non è disponibile al momento), con queste caratteristiche quale mi consigliereste? (budget max 200-220 euro)
Non avendo mai utilizzato nessun tipo di vaporizzatore ho altre due domande forse un po’ sciocche: una volta inserita la sostanza, la sessione di fumata può essere interrotta e ripresa a piacimento o va consumata tutta subito? Come si capisce quando la sostanza è finita?
Un amico era interessato invece al Puffco plus e vi ripropongo le domande poste sopra, vanno bene anche i concentrati più comuni o solo i più ricercati? La sessione può essere interrotta e ripresa?
Vi ringrazio in anticipo per le risposte e mi scuso per le molte domande ma prima fare una spesa simile voglio essere certo di quello che sto acquistando!! 🙂

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 10, 2018 at 8:26 pm

Ciao Federico, rispondo in sequenza alle tue domande.
Allora, i vaporizzatori “ibridi” che utilizzano sia la convezione che la conduzione, le utilizzano in contemporanea, non è possibile scegliere.
I vaporizzatori solo a convezione hanno praticamente 0 probabilità di creare un principio di combustione, anche se la discriminante è comunque la temperatura: infatti il problema nei modelli a conduzione sorge solo alle temperature più alte.
Riguardo alla qualità dei concentrati: è possibile utilizzare concentrati di qualsiasi qualità.
La sessione può essere interrotta e ripresa a piacimento.
Capisci che non c’è più niente d vaporizzare perchè tirando non si ottiene vapore, tiri a vuoto praticamente.
Infine parliamo dei modelli: il Puffco Plus è un ottimo vaporizzatore per concentrati, non ci vedo nessuna particolare controindicazione nell’acquistarlo.
Nel tuo caso, visto che il V3 non è disponibile, come vaporizzatore tuttofare ti posso consigliare il Boundless CFX (o il CFV che è 100% conduzione) o il Pax 3, che però è a conduzione.
Se hai altre domande scrivi pure, ciao.

Reply
Federico Febbraio 10, 2018 at 10:48 pm

Grazie mille, sei stato gentilissimo ed esaustivo! Se mi confermi che il CFV è adatto anche ai concentrati mi risulta a questo punto la soluzione migliore.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 11, 2018 at 1:19 pm

Si, ti confermo che è adatto.
Tra l’altro su vaposhop lo trovi con il bubbler in omaggio.

Reply
Marco Febbraio 4, 2018 at 8:42 pm

Ciao,
Sto per comprare un vaporizzatore per erba e sono piuttosto indeciso tra quale scegliere.
Punto primo non ho mai usato un vaporizzatore, ma avendo fatto molte ricerche prima, penso di essere piuttosto preparato a riguardo.
Ho un budget che varia fra i 100 e i 150€. Mi sono piaciuti molto i modelli g pen ( pro / elite ) e il pax 2
La g pen pro mi è piaciuta per le funzionalità e la camera piccola, cosi che non debba spendere miliardi in materiale da mettere dentro ogni qualvolta voglia fumare. Come contro c’è invece il fatto che ho letto, visto di alcune foto dove all’interno era tutto bruciato e che il bocchino diventasse eccessivamente caldo.
Questi sono i miei problemi principali che mi bloccano da comprare uno fra questi due prodotti : la batteria, che deve durare abbastanza, una bella nuvola di vapore, e il non surriscaldamento eccessivo del prodotto.
Il prodotto lo userò io personalmente pertanto non ho bisogno di camere eccessivamente grandi ( mi piaceva la g pen elite solo per il regolatore di temperatura e il display di batteria ).
La batteria dovrà durare abbastanza da poter svapare liberamente fino a ricevere ” la botta” quindi niente di sensazionale..credo.
L’oggetto deve anche essere abbastanza discreto, motivo di nuovo per il quale mi piacevano i prodotti della Grenco e il pax 2.
Per quanto riguarda le sessioni, credo che bastino piccole sessioni…su questo ho un dubbio.

Attendo tue notizie
Marco

Ps: ovviamente se sai consigliarmi qualcosa di migliore, con un bel design ( possibilmente senza cannucce ), sarò ben lieto di dare un occhiata anche a questo.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 5, 2018 at 12:34 pm

Ciao Marco,
Con quel budget io ti consiglio il Boundless CFX.
Rientra in tutti i parametri che hai chiesto, forse solo sotto il punto di vista della discrezione è inferiore al gpen o al pax 2, ma neanche così tanto.
Però secondo me dal punto di vista della qualità del vapore è decisamente meglio; a me il pax 2 non ha mai fatto impazzire dal punto di vista del vapore.

Reply
Ciro Dicembre 16, 2017 at 10:11 pm

Salve. Vorrei comprare un vaporizzatore per usarlo principalmente con i tabacchi. Ci sono? Grazie in anticipo e buona serata

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Dicembre 19, 2017 at 11:34 am

Ciao Ciro,
sinceramente noi non utilizziamo mai i vaporizzatori con il tabacco.
Comunque, il tabacco è un po’ ostico da utilizzare in un vaporizzatore, principalmente a causa della sua umidità.
Se vuoi fare una prova, ti consiglio di utilizzare il tabacco più secco che riesci a trovare.

Reply
daniele Dicembre 7, 2017 at 1:05 pm

Buongiorno,
ho provato due vaporizzatori che però ho dovuto restituire in quanto non producevano vapore (non so se difettosi o cosa, avevo letto ed applicato tutte le istruzioni, si trattava del Da Vinci e del Firefly 2, quindi prodotti cari e considerati ottimi). Ora, non vorrei rinunciare al passaggio ad un vaporizzatore. Posso chiedere un consiglio su un prodotto che funzioni, che produca vapore? Lo userei con tabacco prevalentemente. Grazie

Reply
ilVaporizzatore Dicembre 7, 2017 at 1:17 pm

Ciao Daniele,
il DaVinci e il Firefly 2 sono in effetti due ottimi vaporizzatori, ma, sebbene possano teoricamente essere usati anche con il tabacco, sono progettati fondamentalmente per l’utilizzo di cannabinoidi; il tabacco può essere molto più umido e comunque reagisce diversamente alle temperature che i vaporizzatori raggiungono.
Seconda cosa, non ti aspettare da qualunque vaporizzatore portatile, un effetto “nuvola” simile a quello delle sigarette elettroniche.

Detto questo, ti consiglio una sigaretta elettronica piuttosto che un vaporizzatore.

Reply
riccardo Dicembre 5, 2017 at 3:51 pm

Ciao, fumo la marjuana per motivi terapeurici, su prescrizione del neurologo e funziona davvero bene (soffro di un parkinsonismo, un tremore, l’alternativa erano pesanti barbiturici). Ho provato il magic fly ma non mi piace, esistono dei vaporizzatori che emettono una quantità di vapore più grande? Cioè che dia soddisfazione tirare come le sigarette elettroniche?

Grazie

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Dicembre 5, 2017 at 4:18 pm

Ciao Riccardo,
intanto auguri per la tua malattia!
Per quanto riguarda il tuo dubbio, i vaporizzatori portatili non arriveranno MAI al livello delle sigarette elettroniche, perchè funzionano con sostanze e prìncipi diversi; il magic poi, è uno dei vaporizzatori più particolari, non è certo un mostro di potenza.
In secondo luogo, ti consiglio di utilizzare un vaporizzatore da tavolo per la tua terapia: questo perchè sono tutti a convezione e dispongono di maggiore potenza.
Se vuoi rimanere sul portatile, ti posso consigliare il Boundless CF o CFX, oppure i classici Crafty o Mighty.

Reply
Gino Ottobre 17, 2017 at 3:19 pm

Ciao, ho bisogno di un po’ di aiuto per scegliere.

Fornisco prima un po’ di info utili:

Hai mai usato un vaporizzatore? NO
Quanto vuoi spendere? NON RILEVANTE
Lo userai da solo o in gruppo? SOLO
Quanto è importante la durata della batteria? ABBASTANZA
Hai bisogno che sia discreto? ABBASTANZA
Lo utilizzerai per lunghe sessioni o vuoi qualcosa di veloce? VELOCE VISTO L’USO SOLITARIO

Non ho esperienze significative di vaporizzazione e sto cercando un prodotto (per erbe, non mi interessano gli estratti) che da una parte mi consenta un uso stealth in certe occasioni, e dall’altra vorrei anche provare ad abbandonare la combustione ed il tabacco. La mia perplessità riguarda il “senso della fumata”. Che un vapo non possa restituire una fumata piena come con la combustione mi è chiaro, ma essendo un fumatore ho il timore che un vapo che restituisca una fumata troppo soft possa stancarmi subito. Quindi la mia domanda è: qual è il vapo portatile che secondo voi restituisce la fumata più “piena”? Io tendo ad escludere il Mighty (troppo grande) ed il Crafty (poco affidabile). Stavo pensando agli Arizer (Air o Solo II) ma mi si dice che hanno una fumata “soft”. Stavo pensando allora al Pax od allo Starry XMax v.2, ma se esiste un vapo che sotto questo profilo rende meglio sono ben contento di saperlo! Grazie!

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Ottobre 23, 2017 at 12:25 pm

Ciao, scusa il ritardo prima di tutto.
Anche se magari hai già acquistato ti rispondo lo stesso.

Secondo quello che mi dici, ti consiglierei due modelli della boundless, il cfx o il cfv, oppure se vuoi spendere un po’ di più c’è anche il DaVinci IQ.
Il primo è noto per la quantità di vapore che genera, ma è a conduzione, mentre il secondo è 100% a convezione ed è anch’esso “robusto” sotto questo punto di vista.
Il cfv poi, è abbastanza simile ad una sigaretta elettronica come stile e passa abbastanza inosservato.
Il DaVinci è ottimo sia come vapore che come dimensioni e discrezione, quindi un ottimo compromesso.
Se vuoi andare su uno veramente compatto c’è il pax 3, che è un po’ meno potente ma sicuramente discreto.
Per il discorso di sensazione della fumata, il vaporizzatore è comunque diverso come “senso”, a prescindere dal modello: ti posso assicurare però che gli effetti rimangono i medesimi rispetto alla fumata tradizionale.
La diversità risiede anche nel fatto che nel vaporizzatore non si usa il tabacco, che comunque contribuisce creare le sensazioni a cui sarai abituato.
Per finire, anche i modelli che hai citato sono validi, soprattutto il Solo 2.

Spero di esserti stato utile, e se hai già acquistato facci sapere comunque com’è andata.

Grazie.

Reply
Riccardo Settembre 28, 2017 at 9:02 pm

Ciao, bellissimo articolo per farsi una prima idea abbastanza ampia a chi come me si approccia a questa soluzione !!! Se avessi la necessità di fumare solo pollini di battiture pressati, il tradizionale hashish per capirci, cosa farebbe al caso mio ?? Grazie e avanti così

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Settembre 29, 2017 at 10:26 am

Ciao Riccardo,
come vedi dall’articolo c’è il Puffco Plus che è specializzato nei concentrati, altrimenti puoi scegliere anche l’Haze v3 o addirittura il Pax 3, che ha un adattatore apposito per concentrati, anche se fra i 3 è il meno pratico per questo genere di sostanza.
C’è comunque da dire che molti vaporizzatori permettono di utilizzare anche concentrati, quindi dipende anche da quanto vuoi spendere, dall’uso che ne farai, se lo vuoi più o meno compatto etc.
Se hai altri dubbi, scrivici pure.

Reply
Luca Agosto 24, 2017 at 11:03 am

Io usi il pax 3 ! È ottimo e come dite voi tanto discreto! Ad un controllo della polizia lo hanno addirittura preso in mano e spostato senza neanche domandare di cosa si tratti! Il vapore è deciso e molto gustoso .

Reply
indio Luglio 25, 2017 at 11:07 am

ciao ragazzi
premesso che ho letto tutti i post, vorrei comunque un consiglio da voi su quale vaporizzatore acquistare.
fumo da solo e prevalentemente erba, occasionalmente hash.
considerato che vorrei qualcosa di ‘discreto’ e portatile che vada bene per entrambi, cosa consigliereste?
non cerco qualcosa di economico (ma nemmeno super costoso), diciamo un buon compromesso.
vi ringrazio

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Luglio 25, 2017 at 11:16 am

Ciao,
visto quello che chiedi io ti consiglierei il nuovo PAX 3; è davvero un ottimo attrezzo, certo costicchia, ma ne vale [se vuoi c’è la recensione qui]
Ho visto delle persone utilizzare hash con il “vecchio” PAX 2, anche s in teoria non è progettato per l’hash, appoggiandolo su uno strato di erba [recensione qui].
Ti consiglierei anche il Boundless CFX, però è meno compatto e discreto degli altri 2.

Reply
gabriele Giugno 9, 2017 at 1:41 pm

Ciao,
sono in dubbio tra il Gpen Elite e l’AirVape XS. La mia principale necessità è la CONVEZIONE (ad un prezzo accessibile) e la discrezione (per questo non l’Arizer Air). Esteticamente sono molto belli entrambi, lo userei da solo, inoltre la durata della batteria non credo che mi crei problemi, non avrei sessioni lunghe.
Ho notato che il gpen ha la carica più grande e la batteria più duratura (2200 mAh) ma anche un bocchino che si scalda (letto nelle recensioni) mentre l’ XS ha carica piccola e batteria più bassa (1300 mAh) ma bocchino in vetro e corpo che non si scalda (ma non ho trovato recensioni utili).
Secondo voi quale dei 2 è migliore sotto il punto della CONVEZIONE?

Grazie mille
Gabriele

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Giugno 9, 2017 at 2:34 pm

Sono abbastanza simili come rendimento, ma io propenderei per il GPen Elite.
Le dimensioni mini dell’XS rubano un po’ di spazio al passaggio del vapore.

Reply
Luca Aprile 30, 2017 at 1:53 pm

Alla fine ho acquistato il Flowermate v.05 pro
Sono stato troppo allettato dal prezzo, solo 80 euro su amazon contro i 150 di tutti gli shop online
E’ stato un buon acquisto?

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Maggio 8, 2017 at 12:57 pm

Quel prezzo mi suona un po’ strano, attenzione che non sia un clone cinese.
Oppure sei stato semplicemente fortunato!

Reply
Luca Aprile 27, 2017 at 9:51 pm

Salve ero interessato al Vapir Prima per il costo non elevato e la sua praticità, unico dubbio ho letto una recensione dove dicono sia scomodo se caricato e portato in tasca perchè si apre.. E’vero?
Poi volevo sapere.. io volevo comprare un vaporizzatore per fumarlo anche da solo nel corso della serata, e non tutto nell’arco di pochi minuti.. un pò come se fosse una sigaretta elettronica insomma
E’ possibile o tutto ciò che viene versato deve essere consumato immediatamente?

grazie in anticipo

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Aprile 28, 2017 at 9:48 am

Ciao,
riguardo al Vapir Prima: noi l’abbiamo usato per una settimana circa, e questo problema non si è mai verificato. Nella stessa fascia di prezzo prenderei in considerazione anche il Pax 2 o il Boundless CFX.
Per la seconda domanda ti posso dire che si può fumare tranquillamente “a pezzi”, tieni solo presente che le camere di vaporizzazione dei principali portatili non sono molto grandi (si parla al massimo di 0,5 grammi di capienza), quindi non si può paragonare ad una e-cig per durata.

Reply

Commenta

Grazie per aver condiviso i nostri contenuti. Ancora un piccolo sforzo e la tua giornata sarà completa!