Vaporizzatore e tabacco: cosa sapere e quale scegliere | Il Vaporizzatore.com

Il Vaporizzatore e tabacco: cosa sapere

vaporizzatore vs tabacco

Scrivo questo articolo perchè è da circa un anno che ho cominciato a vaporizzare e volevo condividere con voi le mie impressioni riguardo al rapporto tra vaporizzazione e uso di tabacco, ovvero: vaporizzare aiuta a smettere di fumare sigarette, o più in generale, tabacco?
Ed inoltre, è possibile utilizzare un vaporizzatore con del tabacco?

Vaporizzatore e tabacco | I migliori vaporizzatori per tabacco

Se poi alla fine non riuscite proprio a smettere di desiderare la vostra tabaccata quotidiana, a questo punto ecco i migliori vaporizzatori per tabacco sul mercato.

[Attenzione,  per vaporizzare utilizzo tabacco molto secco: questo è importante , dato che le temperature che si raggiungono sono basse e l’umidità renderebbe difficile creare del vapore]

Migliori vaporizzatori per tabacco – Sotto i 100 €

In questa prima fascia di prezzo, sono elencati i vaporizzatori per tabacco “entry level”, adatti a chi vuole spendere poco: attenzione però, questi modelli, nonostante il prezzo contenuto, hanno buone prestazioni e materiali di buon livello.

VapCap Titanium Woody S


Il Titanium Woody è un vaporizzatore senza batteria della gamma VapCap, è composto di materiali pregiati (legno e titanio) e funziona con un normale accendino. [Recensione]

Storm


Questo vaporizzatore è noto per il suo rapporto qualità/prezzo, e per la possibilità di vaporizzare anche concentrati. [Recensione]

Boundless CFC 2.0


Il nuovo vaporizzatore economico della famiglia Boundless è un buon compromesso per chi vuole iniziare a vaporizzare: semplice da utilizzare, display LCD e 3 anni di garanzia. [Recensione]

Flowermate Aura


L’Aura è un ottimo vaporizzatore nella sua fascia di prezzo: discretamente potente, vaporizza erbe concentrati e oli e con una buona durata della batteria. [Recensione]

Boundless CFX


Boundless CFX Vaporizzatore Erba

Il Boundless CFX è davvero un’ottima scelta, grazie al gusto e al volume del vapore che genera. E’ coperto da 2 anni di garanzia. [Recensione]

G Pen Elite


Compatto, discreto e con l’innovativa camera in ceramica: il G Pen Elite è un vaporizzatore portatile divenuto molto apprezzato per le sue qualità. [Recensione]

 

Migliori vaporizzatori per tabacco – Sotto i 200 €

 

Haze Square Pro


Haze_Square-pro-vaporizzatore-erba

L’Haze Square Pro è il nuovissimo e versatile vaporizzatore per erba, che va a sostituire l’ormai fuori commercio Haze V3.
E’ caratterizzato dal particolare sistema di vassoio rotante, ed è a convezione. [Recensione]

Pax 2


Un vero classico: grazie al suo prezzo, che è calato con l’uscita del Pax 3, questo ottimo vaporizzatore per tabacco rappresenta ora un affare, visto che ora possiede un ottimo rapporto qualità/prezzo. [Recensione]

Boundless CFV (V2)


Il CFV è uno dei pochi vaporizzatori portatili ad essere 100% a convezione. Garantisce quindi una assoluta purezza del vapore e 0 rischi di combustione.

E’ in vendita adesso la versione aggiornata che comprende le seguenti migliorie:

  • Camera in acciaio inox non rimovibile
  • Nuova guarnizione con rete per il boccaglio
  • Doppia batteria 19350 interna

AirVape X


Airvape X vaporizzatore

L’AirVape X è sottilissimo e leggero, ma genera un vapore di buon livello ed è garantito a vita!

Può vaporizzare anche concentrati e si scalda in meno di 20 secondi. [Recensione]

Linx Gaia


linx gaia vaporizzatore

Ultimo arrivato nel club, ma si è subito fatto valere: pochissima resistenza quando si aspira, braciere in quarzo e un vapore che è decisamente gustoso. [Recensione]

Pax 3


Pax 3 recensione

Il successore del già ottimo Pax 2, il Pax 3 è migliorato, ed ora si scalda in 15 secondi, può vaporizzare concentrati ed è sempre super compatto e discreto. [Recensione]

Grasshopper


Il gioliellino dei vaporizzatori specializzati in consumo di erba, il Grasshopper: è un vaporizzatore per erba portatile a convezione, piccolo, discreto, produce un vapore di ottima qualità e si scalda in soli 5 secondi, un record. Per finire è anch’esso garantito a vita. [Recensione]

Boundless Tera


Il Tera è un vaporizzatore convezione, con batteria estraibile e un’ottima qualità costruttiva. [Recensione]

  • 100% convezione
  • Batterie estraibili
  • Compatibile con bong
  • Capienza bracere

Arizer Go (ArGo)


L’Arizer Go, Argo per gli amici, è un vaporizzatore molto compatto e capace di generare un ottimo vapore, ultimo arrivato della famiglia Arizer. [Recensione]

  • Batteria estraibile
  • Dimensioni ridotte
  • Buona qualità del vapore
  • Molto discreto

 

Migliori vaporizzatori per tabacco – Sotto i 300 €

 

DaVinci IQ


Uno dei vaporizzatori più avanzati: compatto, costruito con materiali di qualità, con batteria sostituibile e genera un ottimo vapore; cosa volere di più?
La durata della batteria è di 45 minuti, ed è possibile anche giocare con l’app dedicata per impostare la temperatura da remoto. [Recensione]

Mighty


Mighty vaporizzatore

Il Mighty è ormai un punto di riferimento tra i vaporizzatori portatili: utilizza la tecnologia mista a convezione e conduzione e produce del vapore considerato al top. [Recensione]

Crafty (2017/v2)


crafty vaporizzatore

Fratello minore del Mighty, il Crafty garantisce ottime prestazioni, ad un prezzo leggermente inferiore, rinunciando al display digitale.
Dal 2017 è in commercio la versione V2, che ha migliorato la durata della batteria e la gestione dell’energia, aumentando così l’autonomia. [Recensione]

 

Vaporizzatore e tabacco | Aggiornamento Gennaio 2018

Ciao a tutti, ritorniamo sul punto vaporizzatore e tabacco dopo più di sei mesi dall’ultimo aggiornamento.

In questi mesi, per eliminare totalmente le sigarette, ho provato ad utilizzare alcuni vaporizzatori con del tabacco sfuso (quello che si usa per le sigarette da rollare, per intenderci), per testarne il gusto e le sensazioni.
Per il test ho utilizzato il mio fido Grasshopper, e devo dire che i risultati sono stati soddisfacenti: il sapore è ovviamente meno marcato rispetto ad una sigaretta, ma tuttavia rimane “piacevole”.
I migliori risultati li ho ottenuti con i tabacchi tendenzialmente molto secchi, dato che con quelli più umidi il vaporizzatore fa molta più fatica, rischiando di non creare nessun vapore.
Quindi, non ho eliminato completamente il tabacco, però fumarlo con un vaporizzatore sicuramente elimina i rischi associati alla combustione; scusate se è poco.
Se intendete acquistare un vaporizzatore, ed utilizzarlo oltre che con l’erba, anche con il tabacco, sappiate che non ci saranno problemi di sorta.

Vaporizzatore e tabacco | Aggiornamento Dicembre 2016

Rieccoci qui ragazzi, un piccolo aggiornamento al mio “diario” situazione tabacco vs vaporizzatore.
E’ circa un mese che ho smesso quasi completamente di fumare (mi concedo un paio di sigarette alla settimana),  e devo dire che comincio ad apprezzare degli aspetti positivi, grazie alle fumate senza tabacco (e senza combustione) fatte con il vaporizzatore.
Prima di tutto non ho più il fiatone dopo le due misere rampe di scale che faccio per salire a casa; poi non so se è un effetto placebo, ma mi sembra di riuscire ad addormentarmi più velocemente.
Ultimo, ma non meno importante, sento che è diminuito decisamente il fastidio che provavo ai denti mangiando o bevendo cibi freddi, cosa che mi perseguitava da un po’.
Direi quindi che ci sono stati progressi; al prossimo aggiornamento.

Vaporizzatore e tabacco | Fa smettere di fumare?

Cominciamo col dire una cosa: il vaporizzatore non è una bacchetta magica che vi farà smettere di fumare sigarette, la cosa più importante è la vostra determinazione e pazienza; detto questo, un vaporizzatore può sicuramente aiutarvi nel processo, specie se vi riconoscerete nel mio “profilo” di fumatore.

Ho cominciato a fumare sigarette quand’ero già piuttosto grandicello, a circa 25 anni; in realtà però, fumavo tabacco già da molti anni, in quanto ero (e sono) un avido consumatore di erba.
Tuttavia, l’idea di fumare sigarette non mi aveva mai interessato. Non mi ricordo neanche bene perchè, forse durante una serata, ho acceso la prima.
Sta di fatto, che è diventata un’abitudine, senza neanche rendermene conto; devo dire che, in questi anni di tabacco, non ho risentito troppo a livello salutare delle migliaia di sigarette fumate: forse mi hanno regalato un po’ di fiato corto, ma non faccio il maratoneta, per cui non mi interessa più di tanto.
Quindi, dato che al momento l’uso di tabacco non l’ho eliminato, perchè ho virato verso i vaporizzatori?

Vaporizzatore e tabacco | Una contraddizione

smettere di fumare sigaretteA parte il vizio del fumo, non pratico altre attività particolarmente dannose per la salute, anzi, tutto sommato sono un tipo abbastanza salutista.
Per questo motivo, ad un certo punto mi sono chiesto: “Ma vale la pena continuare con le sigarette?”.
Considerando quello che provoca il fumo la risposta è no.

Ma poi come la mettiamo quando un amico ne rolla uno bello grassoccio? In quei momenti il fatto di consumare, seppur poco, tabacco, non mi fa ne caldo ne freddo.
Poi però, una volta venuto a conoscenza del mondo dei vaporizzatori, ho intravisto una possibilità di scelta: eliminare le sigarette, e/o tabacco, a quel punto poteva diventare un’opzione.

 

Buona Vaporizzata!

Vota questo articolo
[Totale: 57]

15 commenti

Dario Febbraio 14, 2019 at 7:18 am

Ciao, visto che manca la combustione non c’è il rischio di assumere troppa nicotina (che di solito si perde nella sigaretta) e quindi non sentirsi bene?

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Febbraio 14, 2019 at 11:12 am

La quantità di nicotina che si assume è pari (anzi, forse leggermente inferiore, dato che la temperatura di ebollizione di quest’ultima è intorno ai 250°) a quella di una sigaretta normale.
I prodotti della combustione sono MOLTO più tossici; e per chiarezza, anche la nicotina è tossica.

Reply
sliver Gennaio 16, 2019 at 10:20 pm

Ciao io fumo e mi piace un sacco il pueblo, volevo chiederti se tutti questi vaporizzatori funzionano con il tabacco da rollare, e nel mio caso con il pueblo, quale consiglieresti qualità prezzo, appunto per tabacco, no erba ecc ecc.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 17, 2019 at 11:57 am

Ciao, i vaporizzatori funzionano con il tabacco, più è secco, meglio è.
Il pueblo ad esempio va bene; il resto, a patto che sia secco, dipende dai tuoi gusti.
Qualcuno qualche commento più in giù consigliava il “MacBaren”.

Reply
STEFANO Gennaio 2, 2019 at 6:06 pm

Salve!
Io amo esclusivamente i tabacchi naturali, hanno la particolarità di seccarsi subito e a quanto ho letto è una condizione favorevole alla vaporizzazione. Il mio tabacco preferito è il MAC BAREN SENZA NOME, uno tra i più “puliti” sul mercato, lo giudicate adatto secondo la vostra esperienza? Grazie.

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 3, 2019 at 3:21 pm

Ciao,
mi spiace ma non lo conosciamo.

Reply
Alessandro Gennaio 15, 2019 at 2:32 pm

Mac Baren Senza nome Bianco e Nero, io li uso entrambi. Il Bianco è più leggero, mentre il Nero è una potenza! A chi non li conosce, provateli. Sono un gradino sopra gli altri! Col mio nuovissimo Pax 2 vanno bene!

Reply
Andrew Gennaio 24, 2019 at 3:23 pm

Forse intendeva MacBaren Senza Nome “Authentic”, una potenza inaudita con il Linx Gaia!

Reply
Denis Gobbi Gennaio 2, 2019 at 4:59 pm

Salve, ottima guida, possiedo pax 1/2 firefly 2 e anche un davinci miqro. Mia sorella utilizza il Pax 2 ma sto cercando di capire quale tabacco sia meglio da comprare per i vaporizzatori, leiu per ora utilizza quello sfuso winston blue che era lo stesso che utilizzava per rollarsi le sigarette, vedo però che il gusto non è il massimo e intasa abbastanza in fretta il dispositivo costringendo a pulizia abbastanza frequente (genera parecchia resina che ottura il passaggio del vapore)

Mi ero informato sul tabacco da pipa, ma sembra sia ancora più dannoso in quanto contiene fino a 9 volte più benzopirene del tabacco sfuso da sigaretta.

Voi avete consigli?

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Gennaio 2, 2019 at 5:09 pm

Ciao e grazie.
Quando vaporizzo tabacco io uso la marca “il pueblo”, perchè è quello più secco che riesco a trovare e non troppo “sporco”.
Va da se che comunque dopo un tot di sessioni il vaporizzatore va pulito.
Quello da pipa te lo sconsiglio invece.

Reply
Denis Gobbi Gennaio 2, 2019 at 6:37 pm

Si ovviamente vanno puliti spesso, utilizzo vaporizzatori da molti anni e ne ho una discreta collezione ormai hahah. Quel che intendevo dire è che se con varie erbe aromatiche e cannabis il pax necessita di una pulizia approfondita ogni paio di settimane circa (utilizzo giornaliero) con il tabacco winston bisogna farlo ogni due settimane se non più frequentemente. C’è da dire che mia sorella ne fa un utilizzo molto intensivo, sto cercando di farla smettere di fumare hahah.

Ma proverò senza dubbio il tabacco “il pueblo”al prossimo giro, grazie!

Reply
davide Agosto 30, 2018 at 6:30 pm

ciao, a parte i complimenti per l’ ottimo lavoro volevo chiedere delle cose; io sono sia fumatore che svapatore, inoltre ho iniziato ora con la iquos, quindi conosco bene questi 3 settori ma non quello del vaporizzatore. ora sto smettendo di fumare le sigarette normali grazie ad iquos (sensazione simile alla sigaretta tradizionale), ma quello che non mi va sono 3 cose della iquos: 1 il fatto che non si può decidere la qtà di nicotina, 2 la “cartuccia” dura solo 12 tiri, dopo di che bisogna ricaricare la batteria 3, il fatto che 20 cartucce costano 5 euro. ora voglio capire quale vaporizzatore (per il tabacco) mi consigliate per iniziare e soprattutto il discorso durata, nel senso che ho letto che alcuni vaporizzatori dopo 3 tiri vanno ricaricati (cosa che per un fumatore non va bene), mentre si quelli non a batteria leggo che si accendono con accendino ma non ho capito quanti tiri si possono fare prima di ricaricare. grazie molto

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Agosto 31, 2018 at 1:34 pm

Ciao e grazie.
Sul discorso del numero di tiri, sicuramente un vaporizzatore è in svantaggio rispetto alle sigarette elettroniche, di tutti i tipi.
Il braciere è più piccolo, anche perchè è pensato per prima cosa per essere utilizzato con l’erba.
Detto questo, nelle mie prove sono anche arrivato ad una ventina di tiri con il tabacco.
I vaporizzatori senza batteria (come i modelli VapCap) sono invece più piccoli, e in quel caso non credo si possa arrivare ai 10.

Detto questo, io ti consiglierei di cominciare con un modello economico, quindi di stare nella fascia sotto i 100€: personalmente ti direi di andare sullo Storm o sull’Aura.

Se hai altre domande chiedi pure!

Reply
Francesca Piazza Giugno 26, 2018 at 7:46 pm

Ciao!
Sei certo che funzioni con le sigarette rollate? Ma servono cartine particolari? Ne hai provato altri oltre a Grasshopper con il tabacco?
Grazie!

Reply
ilVaporizzatore
ilVaporizzatore Giugno 27, 2018 at 9:59 am

Ciao Francesca, forse non mi sono spiegato bene… funziona con il TABACCO per sigarette rollate, quindi non servono cartine.
Ne ho provati diversi, se ti servono informazioni più dettagliate scrivici pure a info@ilvaporizzatore.com

Reply

Commenta

Grazie per aver condiviso i nostri contenuti. Ancora un piccolo sforzo e la tua giornata sarà completa!